La Strage Del Venerdì…

24 06 2011

Giornata particolare, quella di oggi. Prima tutto è stata ufficializzata la liquidazione meno sorprendente della storia, Blockbuster Italia saluta e si apre ora uno scenario poco piacevole soprattutto per i molti dipendenti della società a cui va tutta la mia solidarietà.

L’assemblea ha deliberato di nominare un liquidatore per la società

L’avventura italiana di Blockbuster si avvia verso la conclusione. Il giorno 21 giugno l’assemblea del gruppo ha infatti deliberato quanto segue: di “sciogliere anticipatamente la società e di metterla in liquidazione”; di “affidare le operazioni liquidatorie a un unico liquidatore al quale viene conferito ogni più ampio potere all’uopo occorrente per la liquidazione della società ed in particolare: al liquidatore viene conferito ogni più ampio potere per continuar nella gestione dell’azienda, ai fini della conservazione del patrimonio sociale in funzione della liquidazione stessa; il potere di presentare istanza di fallimento della società, o eventuali ricorsi per procedure concorsuali minori […]; ogni più ampio potere per concedere in affitto uno o più rami dell’azienda”; di “autorizzare il liquidatore, ai soli fini della liquidazione, nella gestione dell’azienda sociale allo scopo di assicurare l’ultimazione dei contratti non ancora eseguiti”; di “nominare quale liquidatore il signor Generoso Galluccio”; di “assegnare al liquidatore un compenso, per tutta la durata della liquidazione, di totali euro 480.000”.
Per Blockbuster si apre dunque una fase che potrà essere più o meno lunga e che potrebbe portare alla ulteriore chiusura di punti vendita, alla loro cessione o perfino al fallimento.”

Fonte: e-duesse.it

Un solo grande, grandissimo, complimenti a tutto il mondo videoludico che “conta” (Gamerush docet) per aver considerato una società morente da anni come meritevole, sempre e comunque, di privilegi ancora oggi a carico di pochissimi. Paradossi made in Italy.

Altra notizia che purtroppo mi è giunta solo ora e che mi rende veramente triste:

“Chiusura Sede Largo Preneste

Dal 1 Marzo la Sede a Largo Preneste non sara’ piu attiva. Gli ordini potranno essere evasi solo tramite spedizione.

Si tratta purtroppo della chiusura di un altro storico player indipendente dell’industria, Bitpower. Lo ricordo come uno dei pochi con cui si poteva discutere in modo chiaro, aperto ed onesto, senza che si tirasse mai indietro ed in grado, come pochi altri, di dire veramente quello che pensa.

Lunga vita a Bitpower.

Fonte: bitpower.it


Azioni

Information

One response

27 06 2011
Gianluca G.

Il caro Bitte!!
Mi ricordo i tempi in cui ci ospitava per Project-Ring.
Peccato

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: