Se Lo Dice Lui

25 11 2010

Ormai abbiamo capito che quando si parla di dayone in Italia si finisce con l’ascoltare tante belle parole che nel 120% dei casi si trasformano in un bel nulla di fatto. Giusto per confermare questa teoria, eccovi un paio di interviste ed estratti che mi hanno letteralmente fatto sbellicare dalle risate.

Partiamo con quella di Riccardo Colleti (Gamestore) a Maurizio Pedroni, sales director di Activision Blizzard Italia.

Mi raccomando, da leggere senza respirare, fa più effetto.

“Call of Duty: Black Ops è una bomba. Guai a chi rompe il day-one!

9 novembre 2010. E’ la data del lancio mondiale di Call of Duty: Black Ops (su Ps3, Xbox 360, Pc, Wii, DS), firmato Activision Blizzard. Una release strategica nel portafoglio del publisher statunitense. La saga – pluripremiata
e non solo dalle vendite – è reduce da importanti record sul fronte del sell-out. Sia su scala internazionale, sia sul mercato italiano. Con queste premesse c’è un clima di grande attesa per il nuovo lancio. Gamestore ha intervistato, in vista del day-one, Maurizio Pedroni (foto), sales director di Activision Blizzard Italia.
Maurizio Pedroni, come vi sentite a cinque giorni dal day-one?
Benvenuti all’inferno…
Cioè?
Ovviamente siamo carichi e gasatissimi. Come si può immaginare, queste sono giornate davvero intense ma, poco alla volta, stiamo mettendo a posto tutte le situazioni. Call of Duty: Black Ops per noi è una bomba. E’ destinato a fare la differenza. Diciamo che c’è quella sana tensione che anima le vigilie delle grandi partite.
La saga di Call of Duty, in tutte le sue declinazioni, rappresenta un fenomeno. Prendendo come riferimento Modern Warfare 2 del 2009, da quale risultato partite?
Dal 10 novembre – giorno di lancio – al 31 dicembre 2009, abbiamo venduto a sell-out, considerando i vari formati, oltre 300mila pezzi.
Come dire che è quello l’obiettivo per Call of Duty: Black Ops?
Beh direi di no.
In che senso?
Quest’anno il nostro sell-in al day one è stato del 40% superiore rispetto a quello di un anno fa. E pertanto, avendo più disponibilità di prodotto, aumentano anche le ambizioni e gli obiettivi.
E quindi, con la logica del +40% arriveremmo a oltre 400mila pezzi. Giusto?
No comment…
L’anno scorso avete raccolto un grande successo con le Collector’s Edition. Che cosa prevedete per questo lancio?
Purtroppo, rispetto a Modern Warfare 2 abbiamo una disponibilità in quantità inferiore per Call of Duty: Black Ops. Soprattutto per la versione
“prestige”. Ma non ci lamentiamo. Ci divertiremo.
C’è qualcosa che vi preoccupa in termini di vendite, alla luce dell’attuale situazione di mercato?
Senza voler apparire presuntuosi, crediamo che un top seller come il nostro non risentirà della dinamica rallentata con cui il mercato si sta confrontando. Quando arrivano i fenomeni anche le vendite tornano a decollare, Call of Duty: Black Ops non deluderà. Anzi.
Temete che ci siano rotture sul day one?
Purtroppo non possiamo governare tutto o controllare tutti. Abbiamo seguito tutte le procedure. E abbiamo invitato tutti i partner del retail a seguire le istruzioni in maniera diligente. Vorrei proprio che questa volta
l’Italia non si facesse riconoscere…
Vale a dire?
Ormai siamo un mercato sufficientemente maturo. E’ ora di finirla con queste manfrine. Guai a chi rompe il day one. Serve solo a farci fare la solita brutta figura con il resto del mondo. E’ una settimana che veniamo tempestati di telefonate, dalle quali emerge che qualcuno starebbe già vendendo Call of Duty: Black Ops…
E invece?
Tutte balle. Se noi lo abbiamo ricevuto solo due giorni fa e stiamo completando le ultimissime spedizioni, come è possibile che qualcuno lo stia
vendendo da sette giorni? Ma per favore…
Beh, si sa che talvolta l’Italia mette in mostra doti creative impensabili…
Si, ma non è questo il caso. Tengo a precisare che il publisher non trae nessun vantaggio dalla rottura del day one, proprio nessuno. Un titolone come Call of Duty: Black Ops si merita il massimo del rispetto. Anche sulla data di lancio. Che, ricordo, è il 9 novembre 2010, nel caso qualcuno se ne fosse dimenticato…”

Tralasciando il discorso sulla Collector’s Edition, dove a divertirsi è solo Pedroni, mi fa veramente rabbrividire leggere di come un publisher tanto importante dichiari tranquillamente che sul discorso dayone non possono fare tutto loro. Addirittura “invitando” (non obbligando!) i propri partner commerciali a fare i bravi bambini. Cazzo io questo lo chiamo concorso di colpa e tutti a casa a divertirsi con la copia della Collector’s Edition che non c’è! Rabbrividiamo….

Quella che segue è invece la seconda puntata della commedia (il livello è simile a quella roba di Gamestop chiamata  Gamers, anche se sulla fiera GameShow questa volta non posso far altro che applaudire – segnatevelo!). L’intervista è sempre di Riccardo Colletti (Gamestore) a Paolo Chisari, general manager di Activision Blizzard Italia. Cito solo un estratto, il resto è fuffa.

Peccato che qualcuno abbia rotto il day one…
Purtroppo. Ribadisco che, oltre a essere dispiaciuto, non ne vedo la ragione. Questi numeri da record, anche su scala mondiale, dimostrano che non ce n’era bisogno. Ma adesso basta. Non ne voglio più parlare.”

Tre righe in cui è racchiusa tutta l’arroganza di chi, ignorando completamente la logica che porta spesso alla rottura del dayone, affermi come basti rispettarlo per fare grandi affari. Liquidando la domanda con una risposta che tradotta suona più o meno così “ma che cazzo me ne frega”.

Sfiancante, noioso, ripetitivo. Guardate come siamo ridotti.

Ma adesso basta. Non ne voglio più parlare (cit.).


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: