Se Lo Dite Voi

23 10 2010

Ammetto che l’argomento mi è un po’ oscuro e non completamente familiare, quindi potrei dire anche un sacco di cazzate ma non mi dispiacerebbe avere qualche dritta in più o semplici chiarimenti sulla questione. Mi riferisco al fatto che ultimamente diverse agenzie di “rappresentanza” abbiamo deciso di includere tra i propri servi anche la distribuzione ufficiale di marchi esterni andando a creare, secondo me, un piccolo paradosso soprattutto in virtù della tipologia di prodotto scelta.

Una realtà che conosco molto bene è quella della Absolute Joy con cui abbiamo collaborato per qualche tempo anche se con risultati alterni. In questo caso non voglio certo mettere in dubbio la loro professionalità ma semplicemente capire come sia possibile garantire uniformità di servizio quando la stessa agenzia, oltre ai vari partners, ha anche due o tre esclusive che vanno a cozzare un po’ con i prodotti delle stesse aziende rappresentate.

“….società di rappresentanza che si occupa, tra gli altri business, della distribuzione esclusiva del marchio di accessori britannico IGS (Impact Global Solution) e dei prodotti del publisher Jowood, che prevede a breve il lancio dell’action Rpg Gothic 4.”

29 Maggio 2010

“Absolute Joy, azienda di rappresentanza specializzata nel settore videoludico, distribuirà la linea di accessori per console e Pc del produttore americano PDP (Performance Designed Products). Tra le novità di maggior rilievo presenti nella line up PDP segnaliamo l’2X Move Charger licenziato Energizer: un dock che consente di caricare contemporaneamente il controller Move e il Navigator per PlayStation 3.”

30 Settembre 2010

O le notizie sono state riportate male o qualcosa mi sfugge.

Soprattutto in quest’ultimo caso, dove il core product è rappresentato da accessori e cioè una delle categorie merceologiche videoludiche più inflazionate in questi ultimi tempi, la domanda sporge spontanea: “ma chi garantisce che invece di vendere il mio prodotto tu non decida di spingere maggiormente quello di tua distribuzione?” – Soprattutto in virtù del fatto che dubito fortemente che la percentuale di provvigioni date da un’azienda rappresentata sia la stessa di una in distribuzione ufficiale.

L’unica alternativa che può venirmi in mente è quella di provare a vendere prodotti simili seppur con marchi differenti allo stesso buyer (cosa che in realtà ad essere onesto capita regolarmente). Certo fossi in lui avrei molti dubbi e difficilmente procederei ma come sapete le vie degli agenti e del business videoludico sono veramente infinite!


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: