Fornitori Di Serie C

6 07 2010

Stavo guardando, durante uno dei pochi attimi di pausa giornalieri, una splendida puntata sulla migrazione dei trichechi in onda su sky quando un improvviso flash mi ha riportato alla mente una frase che riprende in toto il titolo del post.

Durante un IDEF passato, tra le molte persone incontrare, capitò anche di imbattersi nell’allora buyer di blockbuster di cui eravamo fornitori di prodotto. L’azienda con due piedi nella fossa, per nome del personaggio di cui sopra, ci aprì completamente gli occhi quando, gentilmente, chiedemmo che fine avesse fatto il pagamento di una fonitura consegnata circa un anno prima. Consci della situazione e della legittimità della domanda, ci venne risposto che nelle gerarchie di pagamento stilate da blockbuster esistono tre segmenti distinti che identificano i vari fornitori, A, B e C.

Rientrando senza remore nell’ultima categoria non avremmo dovuto aspettarci il pagamento in tempi brevi, come se dodici mesi fossero una sciocchezza.

In pratica, la logica era molto semplice: “stiamo per fallire? Già che ci siamo portiamoci dietro qualcuno!”

Ovviamente conosco casi simili anche per aziende che militano in serie maggiori e con diversi capocannonieri all’attivo, ma a quanto pare i vari dilazionamenti di pagamenti auto concessi ed imposti iniziano a stare stretti, probabilmente ora si punterà al pagamento sulla fiducia. Quando arriva, arriva.

Nonostante questo, i vari publisher/distributori proseguono imperterriti a fidarsi e a dare supporto ad una realtà morente che, nonostante questo, continua comunque ad influenzare il mercato videoludico italiano con le proprie offerte e proposte simil gamestop.

Che fare se non aspettare pazientemente e sperare in un business videoludico migliore?


Azioni

Information

3 responses

7 07 2010
beppe

ciao carlo
c’è un particolare di cui non hai tenuto conto, a parte i personaggi di cui parli che andrebbero presi a pugni come si faceva una volta e che in certe situazioni ancor oggi sarebbero benefici per l’umore (almeno quello).
il grosso problema è dato dal fatto che giunti a questo punto (senza fare nomi un’azienda ben nota era ferma al credito con sony gia’ 10 anni fa e tuttora è cliente sony, immagina chi…) i fornitori non hanno la possibilita’ di bloccare questa pozzo di debiti senza fondo per un semplice motivo, oggi hanno a bilancio crediti (penso belli alti) nei confronti delle aziende ben note, ma sempre un credito è, quindi a bilancio va dalla parte delle attivita’ e aumenta utili e fidi bancari, se fai fallire le note aziende di cui sopra, chiedendo l’immediato pagamento di questi crediti, questi si trasformano immediatamente in perdita secca generando un bilancio a dir poco spaventoso con ripercussioni in fidi bancari e calo delle azioni.
sono andato anche quest’anno all’idef e per raccontare la pena mi ci vorrebbero 3 gg.
ciao beppe

9 07 2010
carjust

Ciao Beppe,
ti ringrazio per la puntualizzazione ed effettivamente è un aspetto che non ho considerato e che onestamente conoscevo poco.
Sull’idef mi piacerebbe scrivere nuovamente qualcosa e capisco cosa intendi, eppure a quanto leggo in giro sembra sempre che siano tutti veramente entusiasti della manifestazione:

PAOLO SPAGNOLI
MEDIA WORLD
“A Idef 2010 ho potuto toccare con mano le principali novità
che scandiranno il prossimo canvass natalizio. Ci sarà certamente
da divertirsi. Avevo già avuto modo di provare direttamente
Kinect e ne confermo l’assoluta e incredibile originalità. E’ davvero
rivoluzionaria. Cosiccome mi ha favorevolmente impressionato
la nuova versione della Xbox 360. C’è grande curiosità
anche per PlayStation Move e per il nuovo gioiellino di Nintendo
che verrà, ossia il 3DS. Ricchissima anche l’offerta di software
presentata dai publisher. Sarà un Natale importante e carico di
aspettative, ma diventa fondamentale effettuare le scelte giuste.
La competizione si farà ancora più intensa e al ritorno dai
mesi estivi sicuramente ci divertiremo”.

Come dire, si lavora duramente da quelle parti😉

15 07 2010
Fornitori Di Serie C « ZAVE's

[…] 0 L’altra faccia del mondo videoludico è un blog curato da chi ha lavorato nel settore dei videogiochi, ma in una posizione differente rispetto a quella assunta dalla gente che generalmente frequenta questo blog. Forniture, distribuzione, importazione e via di questo passo, ecco. Consiglio amabilmente la lettura non solo di questo post (che per molti non dirà nulla di nuovo, okei), ma anche dell’intero blog in generale. Sì, ho scritto “blog” ottoccento volte. Già. Stavo guardando, durante uno dei pochi attimi di pausa giornalieri, una splendida puntata sulla migrazione dei trichechi in onda su Sky quando un improvviso flash mi ha riportato alla mente una frase che riprende in toto il titolo del post. Durante un IDEF passato, tra le molte persone incontrare, capitò anche di imbattersi nell’allora buyer di Blockbuster di cui eravamo fornitori di prodotto. L’azienda con due piedi nella fossa, per nome del per … Read More […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: