Falsa Onestà

11 06 2010

Inoltro questo articolo pubblicato sul sito http://www.angolodifarenz.it (http://www.angolodifarenz.it/2010/06/08/gamestop-notizie-dallinterno/) non tanto per l’analisi, secondo me errata, che viene fatta sul discorso giochi usati + codice bonus, ma per evidenziare la politica che probabilmente verrà utilizzata da Gamestop per gestire queste nuove idee commerciali quali project ten dollars ed online pass.

Di seguito l’estratto che più mi interessa:

“Chi l’avrebbe mai detto… tra di noi c’è una spia!!!!

O meglio… un infiltrato!

Trattasi del nostro amico storico Orphen90 che – chi l’avrebbe mai detto – è un commesso del GameStop. Ebbene, molto gentilmente, Orphen mi ha mandato una mail facendomi (e facendoci di conseguenza) chiarezza sulla politica di GS sul discorso del codice per giocare online, che a quanto pare prenderà piede in tempi MOLTO brevi.

L’esempio è molto semplice. Titolo in questione: UFC 2010.

Prezzo del gioco nuovo: 70 euro, comprensivi del famoso codice per giocare online. Io lo compro, ci gioco per qualche giorno (sia offline che online) e mi stufo. Bon, decido di darlo dentro al gamestop. Perfetto, il mio gioco usato verrà valutato 5 euro in meno del normale.

Un secondo acquirente, che acquisterà quindi la mia copia usata, la pagherà 5 euro in meno rispetto agli usati “normali”. Se poi vorrà giocare online, dovrà acquistare un secondo codice del valore di euro 10.”

L’idea di base quindi prevede una valutazione ed un costo di vendita minori in base a quanto l’utente dovrà andare a spendere per l’attivazione dei servizi aggiuntivi via carta di credito, microsoft point e playstation network card.

Politica assolutamente prevedibile (altre strade non ne vedo) che conferma però come la valutazione e sproporzione dei costi legati al mercato dell’usato creati da Gamestop  permetta l’attuazione di queste scelte senza nessun problema rilevante (il loro caro ricarico soraumano non viene intaccato) e che mi fa sorgere allo stesso tempo alcune domande:

  • l’attivazione del codice interno al gioco è verificabile? Quelli presenti in titoli recenti erano visibili e non richiedevano di essere “grattati”. Se così fosse sarebbe abbastanza semplice raggirare la valutazione del prodotto.
  • se decido di portare il gioco nuovo dopo diverso tempo per una valutazione dell’usato (senza quindi sfruttare alcuna “offerta” del tipo: finisci il gioco entro 4 ore, riportacelo indietro e te lo super rivalutiamo!), rimarremmo sui classici 5/10€ di media? E se così fosse, vista la situazione descritta all’inizio, il gioco te lo regalo?

Se qualcuno più bravo di me volesse darmi una mano a risolvere questi arcani misteri, gliene sarei immensamente grato!


Azioni

Information

12 responses

12 06 2010
beppe

purtroppo questo è un finto problema per GS, dovrei star qui a scrivere per ore per spiegare q.li sono i veri problemi di questo mercato malato e pur dicendo verita’ rischierei denunce…
ciao beppe

14 06 2010
carjust

Su questo non ci piove, ne verrebbe fuori un’eciclopedia multi volume. Un primo passo sarebbe sconfiggere il cancro delle tangenti in gd (a prenscindere dal settore di appartenenza) a cui è bastato dare un nome differente per essere legalizzate.
Da parte mia cerco di analizzare quello che accade “dietro le quinte” dando allo stesso tempo una personale opinione e lottando, nel mio piccolo, affinchè qualcosa cambi veramente.

Sono sempre stato molto ambizioso.

16 06 2010
beppe

e io sempre stato ottimista
q.che segnale positivo sul mercato lo intravedo (forse solo dovuto al mio ottimismo)
sono qui da quindici anni e alti e bassi ne ho visti tanti.
parlando un po’ con vari personaggi del settore a vari livelli di conoscenza del mercato si nota una certa preoccupazione sull’andamento del prodotto sulla gs, e sai per certe strutture che hanno investito per anni per favorire e lanciare questo canale è na bella mazzata (con mio sommo dispiacere…)

17 06 2010
zzavettoni

Vabbé ma parlatene di più, che è sempre bello. Usate dei bei nomi finti, della celebre catena GameRotten e via andando. A me bastano i racconti dei ragazzi (o ragazzini) che vengono assunti in GameRotten.😛

17 06 2010
carjust

Tranquillo che se c’è da parlarne non mi tiro certo indietro, l’obiettivo dichiarato è proprio quel “che è sempre bello”, soprattutto quando si parla di Gamestop/Grande Distribuzione (anche se ammetto che GameRotten è geniale)😉

17 06 2010
zzavettoni

E allora che si parta, aspetto coi pop corn caldi.😛

P.S. se invece vuoi “organizzare” qualcosa in cross-blog, fammi sapere.

21 06 2010
carjust

Volentieri, mi farebbe sicuramente piacere. Hai già qualche idea?

21 06 2010
zzavettoni

Uhm, in realtà no. Sono aperto a proposte.

18 06 2010
beppe

ECCO COME EA SI FA SUBITO PERDONARE PER AVER LEGGERMENTE SGARBATO GS COI 10 USD
LI FA SUBITO RECUPERARE…..

Prenota subito Medal of Honor

Solo da GameStop, prenotando Medal of Honor riceverai un codice per accedere alla closed Beta del gioco*.

Normale prezzo al pubblico €64.98 cad.

*Offerta valida fino ad esaurimento scorte

Prenotando il gioco online, riceverai il codice via email all’indirizzo utilizzato per la prenotazione.

18 06 2010
beppe

queste sono le cose per cui tutto il mercato (a parte i 2/3 eletti) dovrebbe fare q.sa. sono cose da denuncia all’antitrust ai consumatori etc. è concorrenza sleale e nessuno fa niente.
ogni 2/3 mesi si verificano cose del genere e io mo chiedo come una leader, una cidiverte distributori ufficiali di EA o Activision o Ubisoft (a suo tempo) permettano a sti persomaggi piegati a 90° di fare tutte ste porcate senza mai alzare la voce o mandarli a ……….

18 06 2010
carjust

Guarda Beppe, ne avevo anche parlato tempo fa sia su questo blog che in giro con qualche collega e rappresentante di zona.
Prima fanno le femminucce accusandosi a vicenda perchè un’insegna (media world) vendeva prodotti in esclusiva mentre l’altra (gamestop) no. Poi ti ritrovi annunci come quello da te postato ed offerte esclusive (ma vi rendete conto!? Invece che livellare il mercato, per paura di perdere delle vendite, non fanno altro che sbilanciarlo ancora di più) che sono semplicemente la conferma di come la concorrenza sleale in questo settore sia LEGALIZZATA.
Punto e a capo.
Come se non bastasse ti ritrovi con i vari distributori che non esitano a mettersi a 90 con la gd per vendere un paio di copie in più ma cercano puntualmente di rifarsi con l’indipendente di turno.
Cosa puoi fare se non mandarli a cagare? Dobbiamo iniziare tutti a fare importazione parallela?

21 06 2010
beppe

penso di si….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: