Unieuro Colpisce Ancora

7 05 2010

Non faccio in tempo ad arrabbiarmi per le cavolate che leggo in giro ed ecco che l’Uniero di Settimo Torinese, in Strada di Settimo 373 ha rotto il dayone di Alan Wake con ben 9 giorni di anticipo. NOVE!!!

Senza parole…..


Azioni

Information

6 responses

10 05 2010
Marco

E ma loro la sanno lunga😀
Bella Carlo. Ho letto il tuo blog. Davvero ottimo!
Sono il tuo ex collega alla YT cioè Marco.
Terrò certamente d’occhio il tuo blog poichè ricco di spunti!
Se vuoi seguire i miei deliri oltre al blog followami su twitter. Io sono @deadmark. Se non hai Twitter è una buona scusa per entrare nel magico mondo dei cinguettii.

10 05 2010
carjust

Ciao Marco, grazie per il supporto e per i complimenti. Adesso aggiorno il following di twitter, sono sicuro mi stupirai🙂

A presto!

10 05 2010
Beppe

Ciao Carlo
Come ben sai il problema non è Unieuro (non penso risollevi il Businnes vendendo prima Alan Wake) o catene pseudo-simili, il problema sono i publisher che continuano a supportare catene alle quali il videogioco interessa a dir poco marginalmente, e problema ancora maggiore, purtroppo, questo mercato è in mano a 6/7 personaggi non all’altezza di capire o seguire in modo corretto il mercato italiano. Questi grandi manager avessere investito 1/3 di quello che hanno buttato per provare a lanciare il mercato nella grande distribuzione, ora il mercato sarebbe sicuramente piu’ pulito e florido….
Purtroppo i “grandi manager” si vedono nei momenti di difficolta’ e gente capace a livelli che il mercato meriterebbe ce ne sono pochi.
purtroppo….
Ciao Beppe
World Games

10 05 2010
carjust

Ciao Beppe, sono ovviamente d’accordo su ogni aspetto che hai descritto, questa volta è capitato ad Unieuro la prossima ad Euronics e quella dopo ancora a Saturn, ho voluto evidenziare come proprio realtà che con il videogioco non ci vivono nè lo conosco appieno riescano, anche per le colpe da te evidenziate, a declassificare un settore che già di per sè soffre profondamente di incompetenza ed impreparazione. Il problema day-one è solo uno dei tanti, e la cosa che fa più specie è che rappresenta anche uno dei più semplici da risolvere (almeno per mia personale opinione), attualmente la lotta a questo fenomeno prevedere che ognuno si senta in dovere di rompere le regole come unico mezzo per contrastare una concorrenza spesso sleale.
Stammi bene, presto passerò a trovarvi, dovrei essere in zona per questioni lavorative.

10 05 2010
beppe

ti aspetto
ciao beppe

10 05 2010
beppe

e complimenti per gli argomenti e per il modo in cui li tratti.
speriamo che q.che fenomeno di cui sopra prenda spunto e rifletta sull’andamento del mercato..
ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: